Medicina estetica

a procedura

Mesoterapia con farmaci naturali (biomesoterapia oppure il biolifting) e’ una procedura medica che consiste nell’iniettare piccole dosi di farmaco omeopatico nei punti di agopuntura e nei cosiddetti punti sintomatici (avallamenti cutanei).

Farmaci e materiali usati

In base alla tipologia di pelle, l’età e altre problematiche si realizza un cocktail personalizzato di farmaci omeopatici, sostanze rivitalizzanti, vitamine, sali minerali, collagene, enzimi e catalizzatori dei cicli cellulari, ad azione mirata sia sul metabolismo dei tessuti cutanei e connettivali, sia generale su quei organi e apparati coinvolti nella patogenesi dell’invecchiamento, per stimolare il loro lavoro.

Si utilizzano siringhe da 5-10 ml e aghi da mesoterapia di tipo: 30Gx13 mm.

L’effetto della terapia e le zone da trattare

Si ottiene come risultato un ringiovanimento globale, un rassodamento dei tessuti, un’apprezzabile distensione delle rughe.

Il miglioramento e’ progressivo, il risultato finale e’: viso disteso, riposato, pelle compatta e luminosa.

Può essere trattato il viso, collo e decolleté, seno, braccia, mani, addome, arti inferiori (gambe e glutei)

Durata della terapia

iStock_000007413463XSmallServono 8-10 sedute monosettimanali, seguiti da uno o più sedute con cadenza bi o trim estrale per il mantenimento dei risultati. Il proseguimento si stabilisce tra medico e paziente in base alle necessità del caso e disponibilità economica del paziente.)

A volte viene integrata una terapia domiciliare con farmaci omotossicologici di drenaggio connettivale allo scopo di ottimizzare il risultato.

L’età di applicazione

Di solito si comincia dall’età’ di 25 anni allo scopo preventivo.

Non esistono limiti di età per ottenere un effetto ringiovanente della pelle del viso e del corpo.

Inoltre potrebbe essere utilizzata come prolungamento degli effetti dei vari filler come acido ialuronico e collagene oppure della medicina estetica classica o per la rivitalizzazione dei tessuti dopo un intervento di lifting dermatologico o chirurgico.

Trattamento biomesoterapico della cellulite

Con questa metodica viene effettuato un trattamento globale del paziente considerando la cellulite come una difesa dell’organismo nei riguardi di sostanze tossiche introdotte sia dall’alimentazione, o terapie farmacologiche che dall’interno dell’organismo: i prodotti finali del catabolismo cellulare.

Queste sostanze dannose che non sono state eliminate per l’insufficiente capacità emuntoriale degli organi competenti come intestino, reni, fegato, cute, polmoni, vengono depositate nel tessuto connettivo. Ne consegue una modificazione della struttura tessutale con la formazione della panniculopatia adiposa sclerotica (cellulite)

Anche per la cellulite viene seguito un trattamento personalizzato che tiene conto delle patologie e terapie pregresse, problematiche ormonali, stress psicoemozionale, errori dietetici, vita sedentaria.

Si utilizza un cocktail omeopatico-omotossicologico di 8-10 ml da iniettare nei punti di agopuntura e nei punti sintomatici, lungo gli arti inferi, glutei e addome.

Durata della terapia:

Il protocollo base prevede 10 sedute monosettimanali e il mantenimento dei risultati con delle sedute a cadenza da stabilire (di solito bi o trimestrali).