Dietologia e nutrizione immunogenofunzionale: METODO NIGEF

shutterstock_14119729Nella mia attività come medico l’impostazione di un metodo di alimentazione che tiene conto di tante varianti è molto importante.

Il sistema nutrizionale che applico è un sistema innovativo in quanto arricchito dalle acquisizioni più recenti nell’ambito della dietologia e nutrizione, nutri genetica, nutraceutica.

Il piano alimentare è assolutamente personalizzato e tiene conto di:

  • Abitudini alimentari tenendo ben presente i cibi preferiti che vengono ruotati nell’arco del giorno e della settimana, senza pesare assolutamente nulla e con diverse opzioni di scelta
  • Le caratteristiche farmacologiche degli alimenti
  • Disturbi e/o sintomi e/o malattie attuali e passate e farmaci assunti
  • Eventuali intolleranze o allergie, rilevati da altri test in commercio
  • TEST DEL GENOMA (TEST DEL DNA) novità assoluta nell’ambito di nutri genetica, ultima frontiera della nutrizione personalizzata: tramite un tampone buccale, letto da laboratori specializzati siamo in grado di evidenziare delle intolleranze nate, valutare i sistemi di detossificazione interni e se ci sono rischi aumentati a sviluppare malattie come quelle cardiovascolari e diabete, osteoporosi etc, e di conseguenza adottare misure preventive.
  • LO SCOPO FINALE: RAGGIUNGIMENTO DEL PESO DESIDERATO E IL BENESSERE PSICOFISICO.

iStock_000006723867XSmallLa dieta che propongo tenendo conto di quanto sopra è una dieta completa e variata, in linea con la piramide alimentare mediterranea e tutte le linee guida per la popolazione generale.

Valore aggiunto è anche l’introduzione di cibi derivati da agricoltura biologica e biodinamica in base alle caratteristiche personali, cibi che riducono lo stress metabolico ed enzimatico alleggerendo la digestione e l’eliminazione dei prodotti scarti del metabolismo. Di conseguenza apre la strada ad un dimagrimento più che naturale.

 

 

 

 

 

Qui sotto troverete un’intervista all’interno della quale assieme ad altri colleghi rispondiamo ad alcune domande riguardanti il metodo Nigef.